Il brand porta il nome della designer del progetto. Scelta attuale e coerente quella di adottare il medesimo nome come diretta espressione del suo stile, orientamento e gusto personale. Un nome ed un cognome…la sintesi di quel bisogno d’espressione che arriva da lontano come strumento per liberare la mente e convogliare energie creando capi desiderosi di omaggiare la donna come icona.Un nome facile da ricordare…che vuole convincere e sorprendere, forte della sua semplicità.

DESIGN DEL LOGO

 

L’immagine alla quale il logo rimanda, è quella di un candido giglio che si erge fiero, sorretto da stelo e foglie, divenuti elemento di fusione delle iniziali “ L ed F ", tali morbide linee emulano il movimento calligrafico che la designer compie quando appone la propria firma.

 

Ogni sua parte è stata sviluppata da disegni fatti a mano, persino la scritta che porta il nome del brand non è un font di scrittura, a testimonianza che ogni forma d’arte si alimenta della fantasia che la nutre e coglie ogni pretesto per rendersi manifesta.

 

La raffigurazione del giglio evoca i significati tipicamente associati a questo nobile fiore, tuttavia ve n’è uno di matrice decisamente introspettiva: 

il trionfo del giglio bianco sullo sfondo più scuro simboleggia il coraggio di inseguire i propri sogni.